14 febbraio 2015: One Billion Rising Revolution

1br_rev_landscape_stack_w.date_black

ONE BILLION RISING REVOLUTION 2015 PISA

14 Febbraio 2015

 Piazza Vittorio Emanuele II, ore 16:30

 

 

 

1onebillion15

2onebillion2015

UN MILIARDO CHE SI SOLLEVA E BALLA PER LA RIVOLUZIONE, è un invito per le donne che hanno vissuto o vivono situazioni di violenza a rompere il silenzio e a raccontare le loro storie di dolore e speranza attraverso la danza.

A Pisa in Piazza Vittorio Emanuale II il 14 febbraio alle 16:30 ci uniremo tutte e tutti in una danza che non conosce confini per dire no alle ingiustizie che subiscono le donne nel mondo e per dare vita a una danza rivoluzionaria.

Come partecipare? È semplice:

Preparazione

Per ballare insieme il 14 febbraio

  • raccogliete la vostra energia e il vostro entusiasmo

  • indossate qualcosa di nero, rosso e/o fucsia

  • portate con voi striscioni, cartelli o simili per urlare la vostra idea di rivoluzione

 

Per maggiori informazioni:

www.onebillionrising.org
www.facebook.com/obritalia
http://youtu.be/6guRQb9Plkk

Alcune notazioni sulle conseguenze della violenza di genere

Dopo la lettura degli articoli apparsi sulla stampa relativi all’andamento processuale dell’ennesimo caso di una donna che ha avuto il coraggio di denunciare la violenza subita, (questa volta si commentava il processo per stalking (Pagliarone – Buscemi), corre l’obbligo di precisare alcuni aspetti fondamentali del fenomeno della violenza (lo stalking ne è una delle forme) agita da persone (parenti, amici intimi, partner ecc) con le quali la vittima ha un legame affettivo. Continue reading

5 dicembre 2014: Presentazione del libro “LESSICO FAMILIARE. Dizionario ragionato della violenza contro le donne” di Chiara Cretella e Inma Mora Sanchez

Presentazione Lessico familiare PISA

Ancora nell’ambito delle iniziative promosse dalla Casa della Donna in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, venerdì 5 novembre alle ore 17:30 si terrà – presso la nostra sede in via Galli Tassi 8 – la presentazione del libro “Lessico Familiare. Per un dizionario ragionato della violenza contro le donne” (ed. Settenove, Cagli, 2014) di Chiara Cretella e Inma Mora Sanchez.

Interverranno Francesca Pidone, coordinatrice del nostro Centro Antiviolenza, Anna Romei, scrittrice ed ex assessora alle Pari Opportunità della Provincia di Pisa, e Chiara Cretella, autrice del volume.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Comune di Pisa.

Un libro pensato per fare luce su una tematica di grande attualità ma ancora poco conosciuta, rivolto non solo al grande pubblico ma anche a quello specialistico che si prefigge di mappare il vocabolario usato, le categorie di pensiero, i riferimenti teorici e culturali, i dati e le fonti nazionali e internazionali. Uno strumento di lavoro, utile a studenti/esse, insegnanti, operatrici/ori dei centri antiviolenza, educatrici/ori del settore sociale, culturale e sanitario, forze dell’ordine, medici, avvocate/i, giornaliste/i, e a tutte le figure professionali che operano attorno a questo fenomeno. Il volume costituisce un valido strumento di divulgazione per chi voglia avvicinarsi allo studio di queste tematiche o apprendere categorie più ampie, utili in qualsiasi contesto della vita sociale e professionale.

 

25 novembre 2014: la Casa della donna aderisce alla campagna #HEforSHE -LUIperLEI

25 nov14

25nov14A5def

 

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’Assemblea dell’ONU ha designato il 25 novembre come giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le Ong a organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica in quel giorno. La scelta del 25 novembre ricorda la vicenda delle sorelle Mirabal. Il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Domenicana le sorelle Mirabal, che si recavano a far visita ai loro mariti in carcere, furono bloccate sulla strada dal servizio d’Informazione militare e condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze dove furono torturate, massacrate e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente.

La Casa della Donna di Pisa, anche quest’anno, è in prima linea per questo importantissimo appuntamento, aderendo ad una campagna mondiale che in poco più di due mesi ha già fatto il giro del web.  L’attrice britannica Emma Watson, 24 anni, nota soprattutto per essere stata la Hermione dei film di Harry Potter ha tenuto un discorso sui diritti delle donne a New York, in qualità di nuova ambasciatrice del settore UN Women delle Nazioni Unite. Per dieci minuti circa ha promosso la la campagna “He for She” (“lui per lei”) parlando soprattutto agli uomini, i cosiddetti “femministi involontari”, come lei stessa li ha definiti, che con le loro azioni,anche inconsce, potrebbero contribuire a cambiare la condizione delle donne e invitandoli direttamente a fare qualcosa per ridurre le disuguaglianze di genere. Per far si che l’era della disparità di genere termini tutti devono essere coinvolti, donne e uomini, insieme.

L’Associazione Casa della Donna pertanto invita, oltre a tutte le donne,anche tutti gli uomini, mariti, figli, fidanzati, fratelli, appartenenti alle istituzioni,alla politica, allo sport, alla scuola, all’università a prendere parte a questa campagna sia attraverso i social network, “mettendoci la faccia” (basta fotografarsi con un cartello con l’hashtag “He for she” , scrivendo una frase del perché si è favorevoli alla parità di genere e postarla su facebook) sia partecipando attivamente e concretamente alla manifestazione del 25 novembre che si terrà su Ponte di Mezzo a partire dalle ore 17 portando con sé e mostrando i cartelli “He for she”.

Nella speranza di vedervi numerose e numerosi, concludiamo con le parole della Watson: “Se credete nella parità, potreste essere uno dei femministi inconsapevoli di cui parlavo prima. E per questo mi complimento. Stiamo faticando per trovare una parola che ci unisca, ma la buona notizia è che abbiamo un movimento che ci unisce. Si chiama “He For She”. Vi invito a fare un passo avanti, a farvi vedere, ad alzare la voce, a essere lui per lei. E a chiedervi: se non io, chi? Se non ora quando? Grazie”.

 

Presentazione del libro “Amori Violenti” di Francesca Pidone – 14 nov. 2014 ore 18:00

locandina Amori Violenti

Venerdì 14 novembre alle ore 18:00 presso la libreria Ubik di Pisa (via Garofani 6) si terrà la presentazione del libro “Amori violenti. Riconoscere, prevenire, contrastare la violenza sulle donne” (ed. Mursia 2014) di Francesca Pidone, coordinatrice del nostro Centro Antiviolenza e Giudice Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza di Firenze. Interverrà Giovanna Zitiello (Responsabile Centro Antiviolenza Telefono Donna) e sarà presente l’autrice.

L’iniziativa è realizzata con il patrocinio del Comune di Pisa.

È tutto permesso in amore? Quali sono i confini tra amore e violenza? Nella vita di una donna può capitare un incontro con un amore sbagliato. In queste relazioni è difficile cogliere la differenza tra cura e controllo, tra gelosia sana e possessività ed è semplice, invece, confondere la violenza con l’amore. Questo libro è una guida per riconoscere cosa sia amore e cosa sia violenza. Analizzando la relazione violenta l’autrice ne esamina le fondamenta, la struttura e la forma, fa un identikit dell’uomo che agisce con violenza e analizza i vissuti interni del mondo emotivo delle donne e quelli esterni, ovvero le situazioni tipiche di una relazione violenta. Sono presenti riferimenti a cosa fare e a come comportarsi per gestire e uscire da un rapporto violento. Il testo contiene box di approfondimento ed esercizi per stimolare un ragionamento guidato su amore e violenza.