Presentazione Biblioteca

Chi siamo

La Biblioteca “Anna Cucchi” è gestita da un gruppo di volontarie che, oltre a tenerla aperta tre giorni alla settimana, si occupa della catalogazione, del prestito (anche interbibliotecario), dell'organizzazione di incontri e presentazione di libri e offre anche un servizio di orientamento alla lettura e di consulenza per ricerche tematiche. Il patrimonio della biblioteca conta oltre 6000 volumi e 100 riviste italiane e straniere, cessate e in corso, tra cui alcune importanti riviste del movimento delle donne e del femminismo storico. L’accesso e il prestito sono liberi e gratuiti. La biblioteca fa parte della rete Bibliolandia, la rete delle biblioteche della provincia di Pisa.

Consulta il nostro catalogo online

Arrivi quasi sotto la Torre di Pisa da via Santa Maria o da via Roma. Percorri per un tratto l’ultima traversa, via Galli Tassi, e ti trovi davanti un cancello, un piccolo giardino e una deliziosa palazzina stile liberty, color rosa carico, con un balconcino semicircolare che guarda gli alberi secolari dell’orto botanico che si affacciano dal muro di fronte. E’ la sede dell’associazione Casa della Donna. Entri e ti riceve una delle giovani donne del servizio civile che ti indica la stanza della biblioteca a sinistra dell’ingresso. Ti accolgono, in base ai turni, Cristina, Elisabeth, Gianfranca, Giulia, Milvia, Anna, Dania, Rossella, Carla, Chiara, Susanna, Antonella, Angelica, donne di diverse età, tutte volontarie e tutte accomunate dalla passione per i libri.

Non c’è nessun vascello che, come un libro, possa portarci in paesi lontani.
Emily Dickinson

Breve storia della biblioteca

Il primo nucleo del patrimonio della Biblioteca risale al 1983-1985 quando a Pisa nascono la Libreria delle donne "La Luna" e il Centro di Documentazione delle Donne che aveva come obiettivo sia la costituzione di una biblioteca specializzata sia la raccolta di documenti e testimonianze relative al movimento femminista, in particolare a quello toscano. Al Centro partecipavano donne esperte di informatica e di biblioteconomia che realizzarono una bibliografia del soggetto-donna, composta selezionando le notizie pubblicate dalla Bibliografia Nazionale Italiana negli anni 1975-1984.

Quando nel 1990 il movimento delle donne ottenne dalla Provincia di Pisa la palazzina in via Galli Tassi, i libri e i documenti del Centro e poi della libreria vennero trasferiti nella nuova sede. La biblioteca a metà degli anni '90 divenne parte della Rete Lilith, la prima rete italiana di centri di documentazione, archivi e biblioteche di donne, che aveva tra i suoi obiettivi la comunicazione e trasmissione della cultura e dei saperi delle donne. Oggi la biblioteca fa parte di Bibliolandia, la rete che collega tutte le biblioteche della provincia di Pisa e grazie alla rete il catalogo della biblioteca è consultabile online.

Dal 2011 la biblioteca è intitolata ad Anna Cucchi, una delle fondatrici della biblioteca e del gruppo storico di lettura "La Luna". Anna era un'insegnante di lettere, profonda conoscitrice della letteratura, fervida lettrice, sindacalista e attivista del movimento delle donne. Dal 1990 fino agli ultimi anni della sua vita ha lavorato come volontaria in biblioteca dando un contributo fondamentale all'opera di catalogazione. Nel 2007 è uscito per Pacini Fazi il suo libro "Memorie di una lettrice", nel quale Anna si racconta attraverso le sue letture e i libri che più ha amato. Qui una bella recensione di Monica Spicciani.

Pagina in costruzione.

FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail