Diventa socia della Casa!

Vuoi compiere una buona azione? Diventa socia della Casa, basta un click!

Domenica alla Casa!

Ogni domenica dalle 15 alle 18 la Casa, con il suo giardino, sarà aperta alle donne della città!

Biblioteca

La più grande biblioteca di genere della Toscana e una delle più antiche d'Italia
La Biblioteca 'Anna Cucchi' è gestita da un gruppo di volontarie della Casa della donna. Raccoglie quasi 100 riviste italiane e straniere e 6000 testi che spaziano dal femminismo alla letteratura, dalla filosofia alla psicoanalisi, dalla scienza all'arte, dalla storia alla sociologia. Il prestito è gratuito. Scopri il nostro catalogo online!

Centro antiviolenza

Per donne che vivono situazioni di violenza e abusi
ll Centro Antiviolenza è costituito dal servizio di ascolto e accoglienza Telefono Donna e dalla Casa Rifugio per donne maltrattate. Operatrici, psicologhe e avvocate offrono alle donne che vivono o hanno vissuto situazioni di maltrattamenti e abusi un servizio gratuito di informazione e sostegno nel percorso di uscita dalla violenza.

Gruppi

Fare e pensare insieme ad altre donne
I Gruppi rappresentano il cuore della Casa e del nostro impegno. Organizzati spontaneamente dalle socie, offrono spazi di riflessione e confronto su una specifica tematica o attività. Si incontrano periodicamente alla Casa e sono aperti alla partecipazione di tutte le interessate. Ad oggi sono attivi 8 gruppi, scoprili e partecipa anche tu!

Ultime Notizie

Gli eventi e le notizie più recenti

Archivio notizie

Sostieni la Casa

Tutti i servizi offerti dalla Casa della donna sono gratuiti e per garantirli abbiamo bisogno del sostegno di cittadine/i e imprese. Anche del tuo!

 

 

Sostienici con una donazione

Seguici su Facebook

#BuongiornoDonne! Oggi è davvero un buon giorno per Pisa e per tutte le donne! Finalmente #BuscemiDimettiti è realtà! Ieri pomeriggio, infatti, il sindaco Michele Conti ha annunciato di aver revocato ad Andrea Buscemi la nomina ad assessore. Una notizia che accogliamo con grande soddisfazione! Come sapete, da un anno aspettavamo questa revoca, per la quale ci siamo battute duramente insieme a tantissime donne e uomini. Abbiamo, infatti, sempre considerato vergognoso e inaccettabile che Andrea Buscemi ricoprisse una carica pubblica dopo che la Corte d’Appello di Firenze nel maggio 2017 lo ha riconosciuto responsabile di condotte di stalking (aggressioni fisiche, minacce, molestie, pedinamenti), reiterate per anni nei confronti della sua ex compagna, sentenza confermata lo scorso gennaio anche dalla Corte di Cassazione.
Oggi il nostro pensiero e ringraziamento vanno quindi a Patrizia Pagliarone, per il coraggio e la determinazione con cui ha continuato a chiedere giustizia, e alle migliaia di persone che a Pisa e in tutta Italia hanno sostenuto lei e la nostra associazione in questa battaglia di civiltà. Grazie di cuore!

A questo link il testo completo del nostro comunicato stampa www.casadelladonnapisa.it/andrea-buscemi-revocata-la-nomina-ad-assessore-soddisfazione-della-casa...
... See MoreSee Less

Guarda su Facebook

#BuongiornoDonne! Ovunque siate auguriamo a tutte voi #buonevacanze! Anche noi ci prendiamo un paio di settimane di riposo sospendendo la nostra attività social fino a lunedì 26 agosto.

Ps. Il nostro centro antiviolenza rimane attivo per tutto il mese di agosto (escluso 15-16 agosto). In caso di bisogno potete contattare le nostre operatrici chiamando il #TelefonoDonna al numero 050 561628, dal lunedì alla domenica ore 10.00-13.00 e 16.00-18.00, martedì ore 10.00-18.00. Segreteria telefonica attiva 24h.
... See MoreSee Less

Guarda su Facebook

1 settimana fa

Casa della Donna Pisa

#Azzurre
#BuongiornoDonne con la favolosa coppia Batki-Pellacani che per la terza giornata degli #Europei di tuffi di #Kiev ci ha regalato un meritatissimo oro!
... See MoreSee Less

Guarda su Facebook

1 settimana fa

Casa della Donna Pisa

Oggi su #LaNazione due pagine dedicate al nostro centro antiviolenza, con un'intervista alla nostra presidente Carla Pochini e la presentazione dei dati relativi all'attività del centro nei primi sei mesi del 2019. Come sottolinea la giornalista Elisa Capobianco, purtroppo i numeri del 2019 non sono confortanti: da gennaio si sono rivolte a noi già 154 donne, in gran parte italiane tra 30 e 49 anni, il cui maltrattante è soprattutto il marito, compagno o fidanzato, anch'egli di nazionalità italiana. Questi dati dimostrano che la violenza sulle donne è un fenomeno endemico che, come spiega la nostra presidente, possiamo combattere davvero solo con una rivoluzione culturale e sociale che coinvolga innanzitutto gli uomini e i bambini fin dalla più tenera età. Ecco perché da tempo chiediamo più attenzione e risorse per progetti e attività nelle scuole, per la formazione degli insegnanti e di coloro che operano in ambito educativo ma anche nei servizi sociali, nelle forze dell'ordine, nei tribunali. ... See MoreSee Less

Guarda su Facebook

Seguici su Twitter


FacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmailFacebooktwitterredditpinterestlinkedintumblrmail