Un ultimo saluto a Mimma Rolla

Ieri abbiamo dato l’ultimo saluto a Mimma Rolla. Mimma era nata Arcola (SP) nel 1927 in una famiglia antifascista di estrazione operaia e sin da giovane entrò nell’organizzazione clandestina e poi nella Lotta di Liberazione come staffetta partigiana della Brigata Partigiana “Ugo Muccini”. Nel dopoguerra, tra i mille sacrifici, si laurea in Medicina e Chirurgia all’Università di Pisa e diventerà in seguito professoressa di Fisiologia endocrina, raccogliendo la stima del mondo accademico e collaborazioni con molte Università.
Donna colta, medica di rilievo ma sempre dal volto umano, ha dedicato la vita alla ricerca, alla clinica e alle sue numerose pazienti, trasferendo nel suo lavoro quell’impegno morale e politico che l’aveva accompagnata nella Resistenza. Mimma è stata da sempre amica e sostenitrice della Casa della donna di Pisa. E noi abbiamo sostenuto e collaborato con il Centro adolescenti da lei creato, che ha rappresentato un’esperienza innovativa di riferimento nazionale nella cura dei disturbi alimentari in adolescenza.
Donne come Mimma sono state un esempio per tutte noi e la sua assenza ci lascia oggi tutte più povere. La Casa della Donna si stringe ai famigliari e a tutte e tutti quelle/i che le hanno voluto bene.

Ciao Mimma, che la terra ti sia lieve.

15032684_1235440593185070_8466232497593687202_n