Non esiste una giustificazione. La violenza maschile vista dagli uomini. 4 dicembre, ore 17 Sala Convegni SMS

mercoledì 4 dicembre

ore 17

Sala convegni SMS

 Incontro dibattito

“Non esiste una giustificazione”.

La violenza maschile vista dagli uomini

 

Intervengono

Giacomo Grifoni autore del libro “ Non esiste una giustificazione. L’uomo che agisce violenza domestica verso il cambiamento

Riccardo Guercio Presidente dell’Associazione Nuovo Maschile

Maurizio Stilli Ispettore Questura di Pisa

Introduce Virginia del Re

Coordina Daniela Lucatti psicologa psicoterapeuta centroantiviolenza Telefono donna- Casa della donna

 

Come approcciare l’uomo che agisce violenza nelle relazioni affettive nell’ambito della relazione di aiuto? Con quali strumenti è possibile pianificare un trattamento focalizzato sulla violenza? Quali insidie si nascondono nella presa in carico e come affrontare le inevitabili impasse della relazione operativa? Psicologi e psicologhe, medici, assistenti sociali, educatori ed educatrici, ma anche i professionisti che lavorano nel campo giudiziario, possono trovare in Non esiste una giustificazione alcune bussole per orientarsi nella loro pratica e far fronte alla necessità di fornire risposte finalizzate ad accompagnare gli uomini in un percorso di apprendimento di abilità di vita alternative alla violenza.

Giacomo Grifoni Psicologo psicoterapeuta specializzato in terapia relazionale e familiare. Lavora privatamente ed è socio fondatore del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Firenze. Effettua da anni attività di formazione, consulenza e supervisione psicologica a gruppi di lavoro nel settore pubblico e privato e realizza progetti di prevenzione primaria del disagio psicosociale in ambito scolastico. Insegna in numerosi corsi di formazione rivolti ad operatori ed operatrici che lavorano nel campo della violenza domestica. Da giugno del 2008 effettua attività psicologico-clinica presso l’U.F Servizi Consultoriali dell’Azienda USL 5 di Pisa – Zona Valdera, dove si occupa di valutazione delle competenze genitoriali e realizza interventi di sostegno a favore delle donne vittime di maltrattamenti. È co-autore di un volume relativo ad un intervento di prevenzione primaria dei comportamenti di dipendenza da sostanze psicotrope in ambito scolastico condotto secondo la metodologia life-skill dell’OMS e di un manuale teorico applicativo per la gestione della relazione educativa nei contesti scolastici.