Dall’Afghanistan contro la violenza

Mercoledì 29 novembre vi aspettiamo alle ore 17 alla Casa per incontrare l’attivista afgana Selay Ghaffar e parlare del progetto “Vite preziose” della ong fiorentina Cospe.

Con Selay Ghaffar, direttrice dell’Humanitarian Assistance for the women and children of Afghanistan (HAWCA) e rappresentante del Partito Afgano della Solidarietà, parleremo della condizione delle donne in Afghanistan, un paese dove da oltre trent’anni perdurano guerre e violenze e dove al fondamentalismo si somma un’occupazione militare di forze internazionali. Tutto ciò rende la vita delle donne afgane particolarmente diffiicile: la disuguaglianza di genere aumenta sempre di più, l’esclusione sociale delle donne e la violazione dei loro diritti continuano ad essere altissimi in tutti gli ambiti.

Come ci racconterà Debora Angeli da anni Cospe, in collaborazione con Hawca, porta avanti progetti per ridurre la costante situazione di violazione dei diritti delle donne afghane. In particolare, con il progetto “Vita preziose” a cui collabora anche la Casa della donna, ha avviato la creazione di due centri di assistenza legale e socio-psicologica a Kabul e Herat per donne e ragazze vittime di violenza, rafforzando le iniziative della “casa protetta” di Kabul, che ospita circa 100 bambine e giovani donne. Ha inoltre attivato sul territorio 10 comitati in difesa dei diritti di genere, attrvaerso cui promuove iniziative a sostegno dell’indipendenza femminile.

All’incontro interverranno anche la nostra Francesca Pidone, coordinatrice del Telefono donna e la ricercatrice Giuditta Creazzo.