ATELIER BOQALA Ritmi Visioni Narrazioni

boqala

sabato 21 marzo – ore 16

c/o Casa della Donna

via Galli Tassi 8 – PISA

presentazione di

ATELIER BOQALA

Ritmi Visioni Narrazioni

 

 

Atelier Boqala è un percorso di espressione di sé: le donne che partecipano hanno la possibilità di dare vita, forma e voce al loro lato creativo in diversi modi, dalla scrittura alle arti visive, dall’espressione corporea  all’improvvisazione musicale.

L’atelier, in arteterapia, è un luogo appositamente predisposto in cui diventa possibile esplorare la propria creatività in modo libero e sicuro, attraverso la relazione con i materiali artistici e con l’aiuto dell’arteterapeuta.

La boqala è un rito di divinazione e poesia praticato dalle donne algerine in incontri notturni, in cui la padrona di casa offre un tè o un caffè alle sue ospiti e insieme porge loro una brocca (boqala), in cui le donne lasciano andare un proprio gioiello, e recita una poesia improvvisata (boqala), che parlerà al cuore di ognuna di loro in modo differente. Il rito presenta mille variazioni, ma resta sostanzialmente urbano e, soprattutto, femminile: per il tempo di quell’incontro le donne algerine possono liberarsi dai condizionamenti ed affidarsi alla poesia e alla propria visione della realtà.

Il progetto unisce queste dimensioni solo apparentemente distanti: intende regalare alle donne lo spazio, il tempo e l’incoraggiamento necessari per creare.

La capacità creativa è un bene prezioso ma spesso la società, la famiglia, le difficoltà economiche e relazionali creano nelle donne quella serie di complessi che finiscono per spegnere ogni entusiasmo per l’atto creativo, banalizzandone le forme e i contenuti: le idee finiscono per apparire poco degne, o addirittura ridicole, sicuramente meno importanti delle altre cose che ‘si devono’ fare.

Questo percorso, che non ha la pretesa di essere curativo, può aiutare a superare per una volta, insieme, quei blocchi che impediscono di lavorare a qualcosa di bello, e non solo ‘utile’ o ‘appropriato’: è soprattutto un modo per incontrarsi, confrontarsi e creare, dando voce, con leggerezza, alle proprie esigenze e capacità.

 

AtelierBoqala si sviluppa in un ciclo di incontri (tra marzo e giugno) curati da professioniste e appassionate dei rispettivi ambiti, in cui si esploreranno diversi linguaggi artistici: si parlerà e si lavorerà insieme con lo scopo di trovare l’ispirazione e la voglia di realizzare una personale creazione artistica che poi sarà presentata ed esposta alla fine del percorso.

Il primo incontro sarà il 21 marzo, presso la Casa della Donna di Pisa. Ogni atelier avrà un numero massimo di 10 partecipanti. La quota di partecipazione è di 15€ per l’intero percorso.

Atelier Ritmi, a cura di Maria Broccardi (musico terapeuta) e Aradia (Compagnia di danza orientale e fusion): percorso di espressione corporea che coinvolge la voce, il corpo e il ritmo delle percussioni. Durante ogni incontro le partecipanti saranno guidate nella ricerca della forma di espressione più vicina al proprio essere.

Atelier Visioni, a cura di Sylviane Zurly (arte terapeuta) e Annamaria del Curatolo (arte terapeuta): percorso focalizzato sui simboli di contenitore e oggetto contenuto . Durante ogni incontro le partecipanti saranno guidate ad esplorare le loro potenzialità creative ed espressive come strumento di ascolto di sé, di comunicazione con l’altro e di consapevolezza.

Atelier Narrazioni, a cura di Giulia Solano (attrice e insegnante di teatro) e Martina Evangelista (scrittura creativa, LaAV): propone un percorso sulle struggenti lettere d’amore delle Eroidi di Ovidio, con lo spirito di riconnettersi al coro dell’universo femminile, attraverso la parola letta ad alta voce e l’intreccio di trame personali tessute tramite la scrittura.

L’ultimo incontro, il 21 giugno, sarà dedicato a raccogliere le opere realizzate, di cui verrà allestita una mostra collettiva, e a presentare le letture del gruppo Narrazioni e la performance del gruppo Ritmi; l’artista tekiuen (tekiuen.blogspot.it) curerà  Boqala. Opera in tre tempi, un’installazione liberamente ispirata al rito tradizionale, in dialogo con le esperienze e le creazioni delle altre partecipanti.

La giornata conclusiva sarà aperta al pubblico, che potrà visitare la mostra e assistere alle performance.

 

Atelier Boqala è un progetto ideato dall’associazione culturale Multiversum Arte e dalla compagnia di danza Aradia: per i suoi contenuti e le sue finalità è apparso da subito in contiguità e continuità con alcune delle attività della Casa della Donna di Pisa, luogo ideale per lo svolgimento dell’intero percorso.

 

 

“Prendete la penna e cominciate a scrivere,

e smettete di piagnucolare.

Prendete il pennello e , tanto per cambiare,

siate buone con voi stesse: mettetevi a dipingere.

Ballerine, infilate un’ampia veste,

legatevi nastri nei capelli,

alla vita o alle caviglie e dite al corpo di muoversi: danzate.

Attrici, scrittrici,poetesse, musiciste: bando alle ciance.

Non  pronunciate neanche una parola,

a meno che non siate cantanti.

Chiudetevi in una stanza  o in una radura sotto il cielo.

E dedicatevi alla vostra arte.”

Clarissa Pinkola Estés