20.3.13 Comunicato stampa: Un convegno per i vent’anni del centroantiviolenza Telefono donna di Pisa.

Il centroantiviolenza Telefono donna dell’associazione Casa della donna di Pisa ha organizzato per Venerdì 22 Marzo (dalle ore 15 alle ore 19) presso la sala convegni del centro espositivo museale San Michele degli Scalzi, sul viale delle Piagge, a Pisa il convegno intitolato “1993-2013 dal Telefono donna alla rete contro la violenza: 20 anni di azioni e cambiamenti”. Il convegno sarà un’occasione di approfondimento e discussione sui 20 anni di attività del Telefono donna in città e in provincia attraverso tre diversi momenti  in cui alle testimonianze seguirà il confronto fra i soggetti operanti nella rete contro la violenza e le istituzioni.

Il convegno si aprirà alle 15 con i saluti di Ersilia Raffaelli, del direttivo D.i.Re (Donne In Rete contro la violenza –associazione nazionale dei centriantiviolenza) a cui seguirà l’introduzione ai lavori di Paola Bora, Presidente dell’associazione Casa della donna e di Giovanna Zitiello, Coordinatrice del Centroantiviolenza Telefono donna. Segue alle 15.15 circa la prima sessione del convegno, coordinata dalla Vicepresidente della Casa, Lorella Zanini Ciambotti e intitolata “Voci dal Telefono: storie di relazioni da donna a donna –operatrici e donne accolte raccontano”. In questa prima parte, la testimonianza di alcune delle operatrici e delle professioniste impegnate nel centroantiviolenza (interverranno Carla Pochini, Eliana Cusmai, Daniela Lucatti, Massima Baldocchi, Adele Drasimino, Sandra Barberini, Claudia Giardi, Silvia Pasquali) si propone di ricostruire la storia dei primi vent’ anni del Telefono donna attraverso i suoi progressi e cambiamenti, di condividere le motivazioni che hanno spinto loro e molte altre donne ad impegnarsi in un centroantiviolenza e di riflettere su cosa significhi lavorare insieme, tra elaborazione di scelte politiche e sviluppo di azioni concrete. Anche alcune delle donne che hanno vissuto e affrontato situazioni di violenza e che sono state affiancate e sostenute dal centroantiviolenza nel percorso fatto per uscirne porteranno la loro testimonianza.

Alla seconda sessione del convegno, che comincerà alle 16.30, intitolata: “Dalle voci al coro: la costruzione della rete”, interverranno Cristina Felline (SdS zona pisana), Maurizio Stilli (Questura Pisa), Massimo Santini (Pronto Soccorso AOP), Grazia Fazzino (Consultorio ASL 5), Luciana Mari (Ass. DIM), Helga Conforti (Coop. Il Progetto), Pina Salinitro (AIED), Marianna Abbondanza (Ass. Eunice). Si parlerà dell’esperienza delle operatrici e degli operatori che fanno parte della rete contro la violenza sulle donne e che col Telefono donna hanno condiviso e condividono progetti e realizzano azioni. Anche le assessore alle Pari Opportunità Marilù Chiofalo (per il Comune di Pisa) e Anna Romei (per la Provincia), riferiranno la loro esperienza di amministratrici.

Alle 17.30 avrà inizio la terza ed ultima parte del convegno, intitolata “Agire contro la violenza: problemi aperti. L’impegno delle istituzioni”, che consisterà in una tavola rotonda; modera Giovanna Zitiello, coordinatrice del Telefono donna. Vi prenderanno parte Marco Filippeschi Sindaco di Pisa, Andrea Pieroni Presidente della Provincia di Pisa, Maria Paola Ciccone Presidente SdS zona pisana, Patrizia Scida Responsabile ASL 5 Percorso Materno Infantile, Mojgan Azadegan Vice Direttrice sanitario AOP, Francesco Tagliente Prefetto, Gianfranco Bernabei Questore, Salvatore Laganà Presidente Tribunale, Gianni Fedeli Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Pisa. A partire dall’esperienza testimoniata da chi opera nella Rete, si discuterà di quanto ancora si può e si deve fare per il contrasto a tutte le forme di violenza contro le donne e di come le istituzioni si propongono di impegnarsi a garantire azioni efficaci contro la violenza e a sostegno dei centriantiviolenza.

Associazione Casa della donna